Travel

Châteaudouble

Sembra che il nome di questo piccolo centro che si trova nel Var non troppo lontano da Draguignan non sia da attribuire alla presenza in loco di due castelli (uno sopra il vilaggio, l’altro sulla riva del torrente Naturby) ma che abbia un’etimologia più complessa, derivante dalla contrazione di “château du diable”. 
Luogo maledetto quindi, parrebbe a causa della presenza nei secoli passati di insediamenti di pirati, che, incendiando la foresta sulle alture circondanti la costa ingannavano le navi simulando le luci di fantomatici fari. Di quest’epoca (XI sec.) resta la Torre Saracena che svetta sul villaggio.

Il passato tumultuoso del luogo si rivela anche nei  frontoni scolpiti con simboli rosa croce o templari, il suo presente è invece toccato dalla recente alluvione che l’anno scorso ha funestato la zona facendo franare parte della montagna che dà luogo alle Gorges omonime e isolando in parte il villaggio rispetto ai centri limitrofi. 

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com
In una limpida domenica d’ottobre il tranquillo villaggio ci si è presentato invece in una splendida luce, immerso in un’atmosfera lenta e sonnacchiosa, come i suoi gatti.

image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com
image from farm7.static.flickr.com

image from farm7.static.flickr.com

 

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *