Film

Buone tradizioni (parte seconda): Santo Stefano in Arcadia

Premessa: questo Natale non è stato molto fortunato; ho perso due braccialetti, ho quasi sfasciato la macchina fotografica, ho lasciato un giubbino (che mi serve) a 500 km di distanza, e mi sono successe altre amenità di vario genere, sulle quali è meglio soprassedere (non ho ancora detto al marco che ho rotto anche il vetro dell’orologio).

Trama: come accade ormai da qualche anno a questa parte nella strada del ritorno dal natale decidiamo di fare tappa alla Cattedrale, l’Arcadia di Melzo.
Sono davvero rarissime ormai le occasioni per potersi recare in questo tempio del Cinema, qui dove l’immagine e il suono regnano nella loro più completa purezza.

Calcoliamo dunque i tempi con precisione (il viaggio poi sarà ancora lungo) assicurandoci comunque un certo anticipo e via.
Arco-Melzo: 2 ore e 16 minuti. In teoria.
Perché al marco verso Brescia viene fame e la sosta all’autogrill si trasforma in un minipranzo. Poco male, siamo ancora nei tempi. Dopo qualche chilometro un pannello ci comunica allegramente la presenza di code per un incidente a Grumello. Bene.
Ok, un quarto d’ora di coda non è insopportabile ma sta compromettendo pericolosamente i nostri piani. Una leggera concitazione da quel momento in poi fa sì che non ricordi più di tanto quello che è successo dopo.

guarda su maps quanto manca. sull’lg non sono capace, ‘spetta che metto in funzione l’hotspot, ok collego l’iPhone, dove bisogna uscire? a Caponago. Cavenago? no Caponago. Occhio alla rotatoria hai sbagliato! devi tornare indietro uff… dà a me quel telefono… no, era giusto! Ecco lo sapevo siamo in ritardissimo, no, non ce la faremo mai….. ci mancava solo questa…. non ce la faremo mai, comincia tra 5 minuti, ma perché sono sparite le indicazioni per Melzo???? Ma, questa strada sembra quella per…. ma il film lo fanno anche a Bellinzago? Sì, alla stessa ora. Come si chiamava il centro commerciale? Corte Lombarda? No non mi sembra proprio…. Invece sì, eccolo lì! 

Et in Arcadia Ego.
Non so bene come abbiamo fatto a trovarci all’altro Arcadia senza né prevederlo né volerlo. So solo che siamo entrati in sala mentre finiva l’ultimo spot prima dell’inizio di Sherlock Holmes Gioco d’ombre

image from farm8.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com

image from farm8.staticflickr.com

image from farm8.staticflickr.com
Conclusione: nella sfortuna a volte c’è qualcosa che ti guida alla meta anche se nemmeno te ne stai accorgendo.

Postfazione: bellissimo il film, fantastica realizzazione, personaggio reinterpretato splendidamente da Robert Downey jr.
Prometto che se il prossimo Natale faranno il terzo episodio partiremo prima (e magari ci fermiamo all’Arcadia di Erbusco!).

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *