Sea & beaches,  Sports

Escursione in canoa all’Estérel

Questa è un’escursione da fare assolutamente, se ci si trova sulla Costa Azzura, si ama il mare e lo si vuole vivere a fior d’acqua immersi in un paesaggio davvero mozzafiato.

Si parte dalla Base Nautique di Agay, il centro nautico municipale della cittadina che sorge davanti all’omonima baia, circondata dalle rocce rosse dell’Estérel e racchiusa tra il Cap Dramont e il promontorio di Anthéor.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Screen Shot 2014-08-03 at 11.07.19

Due sono sostanzialmente gli itinerari possibili: verso ovest e il Cap Dramont, dove si possono ammirare una natura più selvaggia e le rocce colorate della costa in tutto il loro splendore, ma dove non ci sono spiagge; e verso est, oltre la penisola di Anthéor, dove tra le rocce si aprono numerose spiaggette, calette, piccoli porti ed è possibile quindi rilassarsi un po’ al sole e nelle acque cristalline. Queste spiagge sono per lo più raggiungibili solo dal mare quindi la tranquillità è assicurata anche quando altrove la folla imperversa.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Soprattutto da qui si può arrivare fino all’Ile des Vieilles, un’isolotto roccioso sulle cui coste si apre una sorta di piscina naturale dalle acque verdissime e trasparentissime.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La vista inoltre da qui si allarga sul massiccio dell’Estérel mostrando il Pic du Cap Roux in tutta la sua maestosità sullo sfondo. 

image from www.flickr.com
 

La canoa (monoposto o biposto) è affittabile all’ora o per la mezza giornata (4 ore). Decisamente consigliata questa seconda possibilità (il cui costo è di 43 € per la biposto) se si vuole scoprire l’isola ed avere anche il tempo di approfittare delle spiaggette solitarie.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Al ritorno alla Base Nautique se possibile soffermatevi a degustare un “petit verre de vin d’orange”, specialità della casa per un aperitivo fresco e profumato.

image from www.flickr.com
E non dimenticatevi sulla strada del ritorno di fare una piccola sosta in una delle numerose piazzole presenti lungo la Corniche d’Or: seguite i sentieri che si addentrano tra le rocce e vi si aprirà uno scrigno di smeraldi, rubini e zaffiri dalla bellezza incomparabile.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *