Photography,  Radio,  Sea & beaches

Analog-Tropez

La gita a Saint-Tropez è sempre una delle più belle da fare sulla Costa Azzurra. Le spiagge che si estendono oltre la penisola ove sorge la cittadina offrono uno spettacolo fantastico, soprattutto a settembre, quando l’acqua e l’aria sono più limpide e pulite.
Se poi si dispone di un bel filtro polarizzatore i colori del cielo e del mare possono essere fissati in tutta la loro bellezza:

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Certo, le possibilità offerte da una reflex digitale sono innumerevoli, per non parlare di quelle di enfatizzazione e condivisione immediata offerte da Instagram:

image from www.flickr.com
ma….
Ma la la polaroid ha sempre qualcosa di unico!

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

Colori splendidi condivisibili immediatamente, che escono direttamente da questa straordinaria scatola magica!

Eccoci quindi con la nostra Polaroid EE100 munita di pellicole Fuji fp100 a provare a fissare alcuni attimi di questa che è probabilmente l’ultima scappata dell’estate sulle spiagge di Saint-Tropez.

image from www.flickr.com
Bastano un paio di precauzioni: controllare la messa a fuoco con l’anello che permette di regolarne la distanza e calcolare bene il tempo di sviluppo prima di separare il lembo di carta che costituisce la foto vera e propria da quello che contiene i reagenti.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Et voilà! L’emozione di scattare ed avere subito  tra le mani l’istante catturato su carta con gli splendidi colori di queste speciali fotografie analogiche resta cosa unica.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Analogamente
ci siamo adeguati all’atmosfera vintage anche per quel che riguarda la colonna sonora ascoltando The Mighty KBC Trucker Radio , la radio che trasmette in onde corte sui 6095 kHz e più precisamente la trasmissione “The LA Connection” di Emperor Rosko:
Classic Rock a partire dagli anni ’70 in poi.

image from www.flickr.com
 

Chissà se usa ancora i vinili, ci siamo chiesti.

Rosko

 

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *