Travel

la freccia dei gerani

Bellagio, amena località sulle sponde del lago di como, era in realtà solo il corollario della nostra gita, il cui scopo era… prendere l’aliscafo.
Non un aliscafo qualsiasi, ma la Freccia dei Gerani. Purtroppo non si può sapere in anticipo quali battelli effettuino ciascuna corsa, così siamo andati un po’ a caso e la sorte ci ha premiati! Ecco la freccia in questione:


Cos’abbia di particolare questo scafo, in realtà anzianotto (data di costruzione 1977) e dalle dimensioni piuttosto ridotte è presto detto: la Freccia dei Gerani è stata varata ed ha navigato fino al 1995 sul lago di garda!

La storia di quest’araba fenice che cadde risorse e non ha la minima intenzione di giacere la trovate qui.
Posta in disarmo a più riprese, ha seriamente rischiato la demolizione, ma ogni volta la sua tempra gardesana la faceva tornare in servizio, in sostituzione dei più moderni catamarani, molto più soggetti a guasti ed avarie.
Sono quasi sicura di esserci salita, sul mio lago, da bambina, e ieri l’emozione di sentire la prua che si solleva sulle ali, mentre la freccia prendeva il largo è stata la stessa
.

Oltre al volo sulla freccia, la giornata ci ha regalato panorami da favola e momenti magici, quali solo il lago con i suoi colori e riflessi sa creare.

azzurro e oro

l’orizzonte si fa ampio, una volta giunti al punto d’incrocio fra i tre rami del lago

anche gli incontri sono silenziosi

mentre la luce sembra farsi più intensa

prima di salutarci nel viaggio di ritorno
abbracciandoci in un caldo tramonto

 

4 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *