Travel

Villesèque des Corbières o dell’accoglienza

La nostra vacanza nel Languedoc-Roussillon comincia da qui: Villesèque des Corbières, ameno villaggio immerso in un territorio consacrato alla tranquillità e soprattutto alla produzione di ottimi vini.

il movimento silenzioso dei generatori eolici scandisce qui un tempo che sembra trascorrere lentissimo tra  pietre millenarie  e vigneti carichi di grappoli promettenti

Si perché, a dispetto del nome, il paesello è tutt’altro che secco, almeno per quel che riguarda i liquidi destinati alle cantine!

Viaggiando per queste strade può capitare anche di chiedersi se non si abbia per caso ecceduto nel consumo del prezioso nettare
Ecco la maison rouge che ci ha ospitato:

ed ecco il benvenuto riservatoci all’arrivo

Ospitali e  gentilissimi Thierry e Mitty hanno allestito un appartamento dall’atmosfera davvero unica, calda e raffinata al tempo stesso

 

mentre discreto, silente e efficiente è il maggiordomo che vi ho trovato:

anche se non ho ancora capito se lo stendesse di più la massacrante fatica cui era sottoposto o il superbo Fitou che si concedeva dopo il turno di lavoro.

 

4 commenti

  • loredana

    …ti sei fidata bene del maggiordomo presente in quell’incantevole ambiente!! Ho notato solo luce naturale o candele (quindi niente plafoniere da sistemare!) …e…in pausa …siamo sicuri non avesse assaggiato tutto il vino della zona ??!!
    ;))

  • anto

    😀 …però c’erano la cucina a gas e l’aspirapolvere!!!
    …quanto al vino, in effetti mi sembra di aver notato uno strano fenomeno di evaporazione dei liquidi in zona…. 😉

  • anto

    eheheh.. se vuoi te lo affitto… ha qualche controindicazione (consigliata un’assicurazione sulla vita), ma tutto sommato ha anche i suoi pregi…. ;))) 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *