Film

Vicky Cristina Barcelona

Un film di Woody Allen

Una storia di equilibri. Quello tra Vicky e Cristina unite dalla loro diversità emotiva, quello tra la paura e la conquista che spinge Vicky verso Doug e quello che lega Cristina, Juan Antonio e Maria Elena in un amore che vive solo bilanciando gli eccessi e le mancanze di ognuno dei tre.
Calamite che si attraggono e si respingono, forze uguali ed opposte che limitano reciprocamente il proprio raggio d’azione.

Una storia di equilibrismi d’amore, una storia in cui è difficile distinguere il vero protagonista che forse la stessa città di Barcellona, con la sua arte, la sua luce, la sua musica. Oppure la voce narrante. Entrambe intente a fare della vicenda una questione conclusa, nel tempo e nello spazio.

Magistralmente intensa l’interpretazione di Penelope Cruz, lievemente poetica quella di Scarlett Johansson.

“Cristina continuò la ricerca, sicura solo di ciò che non voleva”

 

Un commento

  • marco(a)

    Molto carino questo film, anche se un po mancano le battute di Allen (ce ne sono solo due sparute, e quasi ci si chiede se siano davvero battute, o tristi considerazioni).

    Splendido, ma proprio splendido il racconto della coppia che funziona bene solo a tre, in un equilibrio di amore e ricerca della bellezza nell’arte, che necessita di tutte tre le persone per poter esistere.
    Peccato che la stampa della pellicola sia scandalosa, colori sbagliati, immagine sfuocata, e quadro tagliato (cosi), cosa sulla quale torneremo nella recensione di stasera….

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *