Cats & pets

Mancanze

Chissà cosa succederà oggi
Ieri sono tornati quei due tipi strani, lei mi guardava con aria interrogativa, lui cercava un contatto che io proprio non desideravo. L’unica cosa che mi auguravo era di poter continuare a stare lì adagiata sul quel cuscino, intriso di profumi e ricordi. E non mi importa più niente di tutto quello che succede intorno. Ho imparato ormai che la vita è tutta una perdita e che quando trovi qualcosa di buono, non puoi aspettarti altro che il momento in cui se ne andrà.
Ho perso ancora una volta la persona più importante della mia vita e piano piano sto perdendo il mio mondo, me lo stanno portando via quei due, un pezzettino alla volta.
Questa notte l’ho sognato. Lui, quello di ieri. Ma nel mio sogno era diverso. Anch’io lo ero. Giocavamo. Assurdo! Eppure c’è stato un tempo in cui giocavo anch’io.
Non ricordo come e quando le cose siano cambiate, ma a volte mi tornano in mente le carezze passate e rimpiango di essermi chiusa così in me stessa, di non aver amato abbastanza, di non essermi donata di più, di non aver avuto dei figli.
Chissà cosa succederà domani.
Se ne sono andati, dicendo che anche a loro mancava una cosa.
Il trasportino.

mitzi

 

 

13 commenti

  • cristiana

    Ciao Mitzi !! allora dai..quei 2 tipi strani non sono cattivi magari sono un po troppo sportivi e tu ami invece oziare……eddai mettili alla prova !!! e buon viaggio…… !!!! e buona permanenza !! miiiiaaaooo !!! 

  • mitzi

    uhmmmmm-mmmiao……. infatti… mi sa che le bestie sono ben altre…. 

    homo homini lupus (come diceva Pluto……. o era Plauto????) 
    mai come in questi giorni ne ho la prova

  • marco(a)

    Cara Mitzi,

    ti ho presa io, circa 10 anni fa, portandoti via ancora piccola dalla tua mamma, in un posto lontano.
    Eri allegra, spensierata, un po insopportabile come tutti i gattini piccoli (ricordo ancora gli attacchi continui alle mie mani).
    Poi arrivo’ l’estate, e ti parcheggiai da Renato e Grazia.
    Dopo le vacenze, Renato disse che “potevi restare” li, che non c’era fretta…
    Forse, si, ti sei sentita due volte tradita, o forse solo due volte strappata a qualcosa che era tuo.
    Ma Renato ti adorava, e poi anche Grazia ha imparato ad apprezzarti, e anzi ad affermare a tutti la tua bontà.
    Renato se ne e’ andato cinque anni fa, e gli hai fatto compagnia, ormai cadavere, sul suo letto mentre gli altri decidevano cosa era meglio fare.
    Mi pare che tutt’attorni ci fosse il ghiaccio, perche’ era agosto. e il cadavere si conservasse. Tu eri li.
    Poi te lo hanno portato via, il tuo umano, e ti e’ rimasta Grazia.
    Da allora hai vissuto con la malinconia, ma hai continuato la tua missione di Gatto, la tua compagnia alla Grazia.
    Ventotto giorni fa anche Grazia ci ha lasciati, anche Grazia ti ha lasciata.
    Ora passi il tuo tempo sul suo cuscino, aspetti che lei torni, e ti chiedi perche’ anche lei abbia deciso di abbandonarti.
    Io ti parlo piano, ti dico che allora ti avevo scelta io, che allora ti avevo portata con me, che non ti abbandoneremo, e che potrai stare con noi, fino che vorrai, fino a che potrai.
    Ma non so se tu lo vuoi davvero.
    Ma non so se mi potrai perdonare.
  • Giuly

    Penso che non se la sia mai presa con te, anzi che le sia passata…una e due volte…come noi ci arrabbiamo temporaneamente con qualcuno e poi capiamo che non è tutta colpa sua 🙂
    penso che ti perdonerà ancora 🙂 le servirà un po’ di tempo, sul suo cuscino 🙂

    **

  • anto

    anch’io lo penso Giuly…. secondo me non ce l’ha affatto col marco, forse ce l’ha con la vita e con qualcuno che a nostra insaputa l’ha maltrattata…. senz’altro le è rimasto il ricordo di qualche torto subìto…….. magari quella volta che erano entrati i ladri in casa….. e ora ogni volta che una mano le si avvicina soffia e graffia a più non posso….
    chssà se c’è un limite d’età per reimparare ad amare….. 

  • Giuly

    forse si sente un po’ “sballottata” passando da una casa all’altra, forse non si sente ancora a suo agio, non so 🙂 ma è pur sempre un gatto e bisogna amarla 🙂

  • anto

    a dire il vero non è ancora arrivata qui….. non riusciamo ad avere il tempo di andarla a prendere a milano, anche perché sarebbe bello portarla qui un giorno che poi restiamo almeno un paio d’ore in casa e la cosa finora è stata impossibile… comunque dovremmo andare a prenderla lunedì…… speriamo che si abitui a stare con noi!
    quanto a me io le voglio già un po’ bene…. la sua aggressività mi fa un po’ tenerezza, perché mi sembra un sintomo di un qualche dolore che ha dentro…..

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *