Uncategorized

…stormi di macbook neri, nel vespero migrar…

Bè, stormi, diciamo pure solo uno. E’ il nuovo ingresso in casa antomarco, il mio nuovo macbook tutto nero!
Ecco i graditi ospiti della pausa pranzo di oggi…. sembra solo che ci sia un eccesso di commensali attorno al tavolo: in realtà eravamo tutti piacevolmente intenti ad intrattenerci l’un l’altro.

Il bianco e il nero stanno infatti conversando tra loro, o meglio il mio vecchio bianco sta erudendo il neonato nero di tutto ciò di cui è a conoscenza, grande maestro di vita, lui. Conserva tutto ciò che gli ho confidato in più di un anno di convivenza, un sacco di roba in realtà, 11000 foto e centinaia di canzoni per esempio. 

Mi dicono che tale processo si chiami migrazione, chissà perché mi fa venire in mente quella delle anime, forse perché in fondo ogni computer un’anima ce l’ha davvero, composta da tutti i pezzettini di vita, di emozioni e di ricordi di chi ci ha messo dentro le sue cose.

Comunque, dicevo, i due si stanno facendo compagnia in questo modo mentre il grigio, anzi i grigi invece assistono, sorseggiando rilassati un gustoso caffè (rigorosamente servito in playtazza, che diventa più buono)

Eccolo! è bellissimo, la plastica è quasi vellutata al tatto e soprattutto è incredibilmente veloce.

7 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *