Travel

Il Duomo di Milano

La cattedrale di Milano, intitolata a Santa Maria Nascente, è una delle costruzioni più complesse del gotico italiano. Iniziata nel 1386, la sua facciata fu terminata intorno al 1813, ma per tutto il XIX secolo furono completate le guglie, tutte le decorazioni architettoniche ed installato il portone centrale in bronzo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dalle terrazze del Duomo, da un altezza di circa 70 m è possibile osservare un meraviglioso panorama, incorniciato da 135 guglie, dagli archi rampanti, dalle falconature con i loro ornati e dalla meravigliosa statuaria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ricoperte di lastre di marmo di Candoglia, le terrazze si sviluppano su una superficie di 8.000 mq. 

Il terrazzo più ampio si estende per circa 1350 mq, riproducendo esternamente la navata centrale della Cattedrale, avendo come piloni le guglie laterali e come tiburio la guglia Maggiore coronata dalla Madonnina.

Il timore dei fulmini e di una certa instabilità della statua trattennero per parecchi mesi i deputati dal collocare la Madonnina in cima alla guglia maggiore. Si decisero a farlo una mattina sul finire del 1774. Da quel giorno issata lassù, a 108,5 metri da terra, l’enorme statua alta 4 metri e 16 cm è diventata il simbolo della città.

 

La tradizione vuole che nessun edificio in Milano possa essere più alto della Madonnina. Una legge prima non scritta, poi resa ufficiale negli anni ’30 lo impedì per la Torre Branca del parco Sempione (108 metri) e per la Torre Velasca (106 metri). Il Pirellone è più alto della Madonnina: misura 127 m. Sul suo tetto il sentimento religioso ha fatto costruire un’altra Madonnina in oro, copia della sorella che sovrasta i marmi di Candoglia, per far sì che nessun edificio a Milano possa essere più alto della Madonnina.

12 commenti

  • marco(a)

    il caldo sole di febbraio ci ha accompagnato in questa visita, quasi un assaggio della sospirata primavera.

    Buffo visitare il Duomo subito dopo una manifestazione (anzi: presidio) alle porte dell’arcivescovado, pensando all’inumana posizione di quelli che – li sotto – “ufficiano” le funzioni…O forse solo dei loro capi (o magari solo del loro capo (ma non ne sono per niente sicuro))
  • anto

    per fortuna oltre alla disumana miseria c’è anche l’umana nobiltà dello spirito e dell’ingegno che ha fatto sì che questa, come migliaia di altre opere d’arte, potessero essere pensate e costruite… 

  • anto

    :))) pensa che non ero mai salita sulle terrazze… credo che di questo passo forse in 10 anni il milanese che ho qui vicino riuscirà a farmi vedere Milano in maniera esauriente!!!! (però conosco già tutte le postazioni delle antenne radio con relative frequenze emesse ad oggi e in passato! ^^)

  • marco(a)

    ….ooooops ho dimenticato infatti le postazioni 96.7 ex radio classica sul michelangelo, e 95,9 Gamma Radio da torre Galfa con bellissima antenna pluridipolata a 360 gradi (dal Duomo non si vedevano). 

  • anto

    :))) vero Elena….. vedrò di farmici portare ancora… così almeno la vedi in fotografia!!!
    (a proposito… io avrei voglia di mareeeeeeeee!!! ;-D )

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *