Travel

Shakespeare & Co.

Shakespeare and Company è al tempo stesso una libreria e una biblioteca. Specializzata in letteratura anglofona, si trova vicino alla place St. Michel a due passi dalla Senna. I suoi locali servono anche come asilo per i viaggiatori, ospitati in cambio di qualche ora al giorno di lavoro nella libreria.
 
Una prima sede del negozio fu quella di rue de de l’Odéon. Gestito da Sylvia Beach dal 1919 al 1941 era un importante centro della cultura angloamericana a Parigi, frequentato da artisti come Ernest Hemingway, Ezra Pound, F. Scott Fitzgerald, Gertrude Stein e James Joyce. I clienti potevano comperarvi o prendere a prestito libri proibiti negli Stati Uniti e Inghilterra come L’amante di lady Chatterly di H.D.Lawrence e l’Ulisse di Joyce, pubblicato per prima dalla stessa Sylvia Beach nel 1922.
Questa prima libreria fu chiusa nel dicembre 1941 durante l’occupazione della Francia, ma nel 1951 l’americano George Withman aprì un’altra libreria anglosassone che divenne subito centro della cultura letteraria. Negli anni ’50 era frequentata da molti scrittori della beat generation. Oggi è la figlia di Whitman che si occupa della libreria al 37 di rue de la Bûcherie.

Entrare in questo labirinto è come varcare la soglia di un mondo sospeso tra presente e passato, tra il silenzio della lettura e il suono della musica, tra la parola scritta e quella letta, che si rivela sempre un medicamento per l’anima.
Soprattutto qui regnano la condivisione e l’accoglienza.
Nell’aria si respira il rispetto per il pensiero e per la sua bellezza.

13 commenti

  • anto

    woooow! qui le sait… peut-être qu’on s’est croisé sans le savoir!!!! ;))))
    tu as vraiment de la chance à habiter un si bel endrot!

  • Le P'tit Prince

    Tu m’étonnes ! J’entends presque tous les soirs hurler l’élève de “La leçon” de Ionesco ! Ce sont mes voisins ! ;-)

    Tiens, la semaine prochaine je vais assister gratuitement (eh oui je suis une privilégiée ;-)) à la représentation de La Diva . Je ferai une petite notule sur le spectacle.

  • Andrea

    [ciò è buono] stai scherzando?

    non ci credo… ieri sera dalle 8 e 45 alle 10 e 20 circa sono stato seduto nell’angolo POETRY della libreria a spulciare libri… ero a Parigi con la scuola…
    sono sorpresissimo… coincidenze paurose… quel posto è magico…
  • anto

    madddddaiiii…. sì sì è proprio magico, ora non c’è più alcun dubbio!!!!! l’hai fatta qualche foto a Parigi vero? dai mettila su vox! nei giorni scorsi poi avrai trovato anche bel tempo, cosa che non si può dire per quest’unica visita che sono riusota a ritagliarmi dal lavoro nel pomeriggio di sabato scorso…… Parigi così grigia non l’avevo mai vista!!!! 🙁

  • Andrea

    noi siamo stati molto fortunati per il meteo… comunque parigi credo sia tutta magica e prossimamente metterò volentieri delle foto, qualche giorno per caricarle e selezionarle… 😉

  • anto

    sì sì mercoledi quando me ne sono andata il clima era tiepido e nei giorni sucessivi à la météo ho visto che era addirittura più caldo che qui a Nizza…. !!!
    certo, Parigi è proprio magica….. ma il mio è un amore di lunga data e a questo punto credo proprio che non possa che rafforzarsi!!!! …..aspetto le tue fotoooooo!!!!!!! :)))))

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *