Travel,  Uncategorized

Foto grammi dal Festival

Pesano poco in effetti.
Sono scatti presi passeggiando per la croisette e respirando l’atmosfera un po’ magica e un po’ sconclusionata che anima la città.

La folla invade strade in cui la sensazione prevalente è quella dell’attesa.
Aspettano tutti qualcosa: che arrivi l’artista preferito, il turista intontito, il sole da dietro le nuvole…

E tutti scattano foto. Migliaia, milioni, miliardi di foto. Fotografi, turisti e professionisti.
Si ha l’impressione che la città venga scansionata in ogni suo dettaglio da macchine di tutti i tipi e telefoni con fotocamere da x milioni di pixel.

E per le strade c’è veramente di tutto. Se ci si vuole mettere in mostra basta inventarsi una mise originale o semplicemente mettersi in posa con un paio di fotografi intenti a scattare lo sgooting del giorno.
Perché a Cannes pur di essere sorpresi si è disposti a tutto, anche a prendere la finzione per realtà.
E’ il cinema, bellezza.

L’attesa fa parte del gioco ed è anzi la parte più colorata, avvenendo sotto gli occhi dei manifesti appesi sui palazzi, tra le bancarelle dei mercatini e anche sulla sabbia della spiaggia lì accanto. 

Quando arrivano le star sembra che il film, anziché cominciare, stia per finire.

(The End)

5 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *