Travel

Passaggio a San Bartolomeo

O meglio, piacevole sosta, ospiti di Cristiana e Giorgio che ci hanno fatto passare un pomeriggio davvero sereno, a dispetto del tempo piovoso e freddino di questa (come tante altre ormai) domenica appena trascorsa

Come mai, dico, come mai non ho fotografato le prelibatezze che ci ha offerto la nostra couca sopraffina???? semplice! ero troppo intenta a mangiarle!

Però oggi nel ripensarci mi sono un po’ stupita e anche dispiaciuta di non aver immortalato nessuno di quegli allegri momenti.

Però l’alberello l’ho preso!

alberrello di san bartolomeo
E anche il Babbo Natale… ssshhh! non ditegli che cosa gli sta andando a fuoco, potrebbe restarci male e non portarvi più i regali!

babbo natale con candela
Nonostante il meteo avverso dopo pranzo siamo adati a fare due passi lungo i vicoli del borgo medievale di Cervo. Superba la vista dal piazzale della chiesa, ancora più magiche le viuzze in questo tardo pomeriggio piovoso di inizio dicembre. Immerse nel silenzio e nel precoce buio invernale sembravano risuonare di storie di misteri irrisolti e di miracoli inspiegabili. 

Come quello della madonnina fantasma della facciata della grande chiesa parrocchiale.

san bartolomeo

cervo

la chiesa
il municipio
vicoli
pietre antiche

 

4 commenti

  • anto

    merci maya! à vrai dire l’équipe typepad nous avait répondu en disant qu’ils avaient résolu le problème, mais ce n’est pas la me^me chose qu’auparavant…
    en fait maintenant on peut télécharger les photos directement de flickr, mais seulement en taille moyenne… 🙁 alors je préfère continuer de copier le URL et de l’insérer comme ça… il n’y a pas de lien direct avec flickr, donc on ne peut ni les commenter singulièrement ni en voir les tags, mais tant pis…. au moins elles sont insérées en grand format….

  • marco barsotti

    Intanto grazie a Cristiana e Giorgio per il bellissimo pomeriggio….
    Ora, a parte l’ottimo pranzo, con antipasti accattivanti e farfalle ottime, e’ il caso di dire che la passeggiata a Cervo ci ha svelato un ennesimo angolo prezioso d’Italia di cui (almeno io) non si sospettava l’esistenza.
    Ora occorre vederlo d’estate, gustandosi un cono gelato con il tramonto verso le 22…!!

  • anto

    io l’avevo già visto in estate, tanti tanti anni fa e, sì, c’erano tutti i negozietti aperti e tanti turisti nelle viuzze, ma sinceramente per quanto ne serbassi un bel ricordo l’impressione che ne ho avuto domenica l’ha comunque superato…. sarà stato il silenzio, o la pioggia, o il crepuscloo, non so…. ma l’atmosfera era davvero magica!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *