Ville de Nice

Domenica mattina sulla Prom’

La promenade des Anglais è un universo a parte: a qualunque ora del giorno e della notte, qualunque sia la situazione meteo, sotto il sole cocente o la pioggia battente, si trova sempre qualcuno che approfitta della sua ampiezza per correre via.

Certo, ci sono anche i comuni turisti; e ci sono pure i nizzardi per i quali la prom’ è un po’ il balcone della città: giusto quei 5 km di terrazza vista mare che collegano il porto all’aeroporto.

Ma lungo questa striscia di asfalto rossiccio si sviluppa soprattutto una fauna autoctona che può trovare solo qui le giuste condizioni per la sua sopravvivenza: ciclisti e skater di ogni natura, runner più o meno professionisti, corridori di ogni genere, muniti di cane o di passeggino, solitari o con la famiglia al seguito, in forma perfetta o alla ricerca dell’allenamento perduto. Sono tutti qui.

In questa domenica mattina di un giugno meteorologicamente anomalo i suoi abitanti sono però rarefatti come l’aria, che non sa decidersi tra lo spazzare via quel velo di nubi o soccombere una volta per tutte al mare.

image from farm8.staticflickr.com
image from farm9.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com

image from farm9.staticflickr.com
image from farm9.staticflickr.comimage from farm9.staticflickr.com

image from farm9.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com

(tanto il mare vince sempre)

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *