Travel

Biot

Donato nel 1209 all’ordine dei Templari il villaggio che sorge nell’entroterra di Antibes passa da periodi di decadenza ad altri di rinascita fino all’epoca recente in cui da un lato la zona diventa sede del polo scientifico di Sophia-Antipolis, dall’altro si sviluppa l’arte vetraia del tipico “vetro a bolle di Biot”. 

_D300061
_D300065
_D300067
_D300071
_D300078
_D300083
_D300081
_D300100
_D300110
_D300113
_D300114
_D300121
_D300149
_D300162
Il “vieux village” è formato da un insieme di viuzze in parte ciottolate che si diramano dalle principali porte di accesso verso il fulcro ideale del paese, la place des Arcades, il centro del primo insediamento di Biot e una sorta di anticamera alla chiesa di Sainte-Madeleine.
_D300168
_D300169
_D300160
_D300163
_D300166
_D300172
La chiesa è stata ricostruita nel XV secolo, assieme al paese, sulle rovine di un’antica chiesa romana del XII secolo, essa stessa a sua volta probabilmente edificata su un santuario romano; è una delle rare chiese francesi in cui si scende attraverso una scalinata verso la navata. 
 
_D300151
_D300154
_D300155
Due sono le porte di accesso al villaggio ancora coservate: la Porte de Migraniers (melograni), in cui è ancora possibile vedere l’antico camminamento di ronda e le due torri, e la Porte des Tines, inserita in un insieme urbano costituito da una torre quadrata e da un lavatoio.
_D300064
_D300096
_D300097
_D300143
_D300132
_D300135
_D300129
_D300124
Oggi Biot è conosciuta soprattutto per il suo vetrificio. Creato nel 1956 da Eloi Monod, quello del “Biot vetro” è un marchio registrato, la cui caratteristica principale sono le bolle che si creano al suo interno.
La fabbrica è visitabile e durante la settimana sono previste visite guidate. Senza di queste riesce un po’ difficile comprendere le fasi del complesso lavoro di questi artigiani, i cui movimenti sapienti sembrano incastrarsi l’uno con l’altro come per magia, fino a creare da un magma informe e rovente oggetti cristallini variopinti dalle forme perfette.
_D300177
_D300201
_D300206
_D300221
_D300225


_D300246
_D300245
_D300248
_D300252
_D300253

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *