Fitness,  Travel,  Yoga

Esterel Paddle Concept by Delphine

Delphine is back!
Dopo un’assenza di un paio d’anni, durante i quali ha girovagato un po’ tra la Francia e l’Australia, questa piccola grande istruttrice di fitness è tornata a praticare le sue attività nella baia di Agay. 
Specializzata in varie discipline che vanno dalla danza al pilates, dopo averci fatto scoprire le randonnées in kayak lungo le coste dell’Esterel, questa volta ha deciso di farci innamorare del Paddle e del Paddle yoga.
L’ampia tavola per escursioni a filo d’acqua, che da qualche anno sta prendendo sempre più voga, richiede già di per sé un’ottima stabilizzazione con coinvolgimento della muscolatura profonda; si pagaia infatti restando eretti in equilibrio su una superficie instabile ed ogni torsione, ogni movimento -dovuto al percorso o al moto ondoso- implica il reclutamento di gran parte dei muscoli stabilizzatori, rivelandosi un allenamento molto efficace per rafforzare la nostra postura.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Non c’è da stupirsi, date queste premesse, che una delle evoluzioni naturali di questo sport sia il suo abbinamento con discipline come il pilates e lo yoga che mirano per l’appunto a migliorare proprio queste capacità.
Equilibrio, fissazione delle articolazioni con implicazione della muscolatura profonda, mantenimento delle posizioni in instabilità, sono tutte sfide il cui compimento viene reso ancor più difficile per il fatto di trovarsi nella situazione di precarietà per eccellenza: quella di una superficie galleggiante mossa dalle onde del mare.
Il corso che propone Delphine unisce tecniche del pilates con respirazione toracica e tenuta addominale costante, a numerose asana dello yoga, che amplificano per lo più lo stato di disequilibrio, costringendo ad attivare muscoli che spesso non sapevamo neanche di avere!

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
L’esperienza sarebbe di per sé magnifica anche se fosse svolta in una piscina, ma….. ma qui siamo nella baia di Agay, circondati da una natura meravigliosa: le rocce rosse dell’Esterel ci fanno da corona mentre galleggiamo su acque verdi e cristalline e i profumi sono quelli della vegetazione selvaggia che ci circonda.

Durante più di una posizione la serenità era tale che l’impulso era quello di praticare ad occhi chiusi, ma come riuscirci quando davanti a te si apre uno spettacolo simile?

image from www.flickr.com
La base di partenza è la spiaggia della Baumette, poco lontana da quella principale di Agay, una spiaggia più piccola e lontana dal traffico, sulla quale si trova l’ottimo ristorante con terrazza Agathos e il punto di noleggio kayak e paddle.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
I corsi di Delphine non hanno un calendario fisso, dipendendo, per ragioni facilmente intuibili, soprattutto dallo stato del mare, ma la programmazione si può facilmente seguire sulla pagina Facebook dedicata.

E’ un’attività che consiglio a tutti, sia che si abbia già un’infarinatura di yoga o pilates, sia che si sia dei completi neofiti: Delphine adatta i suoi corsi allo stato di allenamento dei partecipanti, rendendoli per chiunque un esperienza unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *