Architecture,  Travel

Milano Nuova

Porta Nuova. Attraverso la ricomposizione dei tre quartieri Garibaldi, Varesine e Isola, il progetto Porta Nuova, che si estende per oltre 290.000 m2 includendo un percorso pedonale continuo con aree verdi, piazze, ponti e un grande parco, è il volto nuovo di una città che qui sembra davvero proiettata verso il futuro.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

La
 Piazza Gae Aulenti è il centro del nuovo distretto Isola. Progettata dall’architetto argentino Cesar Pelli, sopraelevata rispetto al livello della strada, la piazza è dominata dalla Unicredit Tower che con i suoi 231 metri è il grattacielo più alto d’Italia.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

La piazza Gae Aulenti è arricchita da tre fontane circolari, circondate da una panchina-scultura. Al centro Solar Tree, l’albero fotovoltaico progettato per Artemide da Ross Lovegrove, composto da bolle di led che si illuminano di notte grazie alla luce accumulata durante il giorno dai pannelli fotovoltaici.

Da questa futuristica piazza sono visibili anche le torri Garibaldi, i grattacieli del Bosco Verticale, la torre Solaria, il Palazzo Lombardia e il Grattacielo Pirelli. Un passaggio pedonale collega la piazza con Corso Como.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Al confine tra la piazza e i giardini di Porta Nuova sorge l’Unicredit Pavilion. E’ uno spazio polifunzionale per conferenze, concerti ed esposizioni ed è composto da un nucleo in cemento armato e uno scheletro esterno in legno.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
In questo periodo la piazza ospita un mercatino natalizio, una pista di pattinaggio coperta e l’albero di Natale offerto da Unicredit che riporta gli auguri in tutte le lingue in cui il gruppo bancario è presente. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La piazza è arricchita dalla prima opera di arte urbana di Alberto Garutti dedicata a chi, passando, “penserà alle voci e ai suoni della città”: Le voci della città è composta da ventitré tubi in alluminio ossidato ottone che si allungano attraverso il varco che permette il ricircolo dell’aria dai piani del parcheggio a quelli superiori.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *