Sea & beaches

La quiete dopo la tempesta

Era il 2010 e ci eravamo da poco trasferiti a Nizza. Quell’inverno a  dire il vero era successo un po’ di tutto, meteorologicamente parlando, a partire dalle nevicate che ci hanno accolto subito dopo il trasloco per arrivare ai numerosi “coups de mer” che hanno funestato la costa fino ad aprile.

Quelli di allora furono cosa seria e causarono anche danni notevoli, a differenza di questo ultimo che, pur essendo di grande spettacolarità è stato tutto sommato innocuo.
La tempesta è avvenuta durante la notte tra venerdì e sabato, ma il mare è rimasto arrabbiato per tutta la giornata di ieri e ancora oggi il suo colore tradiva un certo scombussolamento intestino.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

Ma il peggio è passato. Oggi era così

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Il mare dimentica in fretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *