Travel

Malta – Mdina

image from www.flickr.com
È l’antica capitale di Malta e si trova in una zona centrale sul punto più alto dell’isola.
Una volta oltrepassate le sue austere mura, l’interno è un fiorire di meravigliosi palazzi fatti costruire nei secoli dalle maggiori famiglie nobiliari maltesi.
Chiamata la “città silenziosa” a causa del basso numero di abitanti (circa 300) e dell’assenza di circolazione a motore è una città fortificata dall’atmosfera davvero magica. Le strette vie che la percorrono avevano lo scopo di mantenere l’ombra e il fresco, sulle piazze si aprono facciate di palazzi davvero notevoli e il panorama sull’isola che si gode da lassù merita da solo la visita della città. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Fondata probabilmente dai Fenici, in seguito vi si stabilirono i Romani e gli Atti degli Apostoli narrano che  San Paolo visse qui per tre mesi dopo il naufragio subito durante l’ultimo suo viaggio verso Roma.

Vi si trova un misto di architettura normanna e barocca, con molti palazzi che oggi sono per lo più abitazioni private e la splendida Cattedrale della Conversione di San Paolo che si trova nella piazza principale della città. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Furono i Normanni a erigere le mura fortificate, ma dopo il terremoto nel 1693 si dovette ridisegnare gran parte della città. Fu allora che venne introdotto il barocco e che i Cavalieri di Malta ricostruirono la Cattedrale, il palazzo Ministeriale e il palazzo Falzon. 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
Il ponte che funge oggi da ingresso alla città non è l’entrata originaria, ma fu costruito in seguito per permettere un accesso più agevole a persone e mezzi di trasporto.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

 (no cats in here)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *