Travel

Era Ferragosto, a Spalato

Sono stati gli ultimi due giorni della nostra breve vacanza. Dopo Trogir, il parco di Krka e Bol, sull’isola di Brač, ci mancava solo di visitare Split, da dove saremmo partiti di lì a pochi giorni per rientrare a casa, a Nizza. 
Forse le aspettative non troppo elevate hanno giocato in questo senso, forse il fatto che il cuore della città, il palazzo di Diocleziano è davvero una cosa mirabile, ma arrivare a Spalato la sera di Ferragosto e passeggiare per le strade e le piazze del centro è stato davvero magico.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La piazza del Peristilio affollata di gente e musica aveva qualcosa di surreale nella sua bellezza antica

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
A colpirmi è stata soprattutto l’atmosfera, la gente rilassata, la musica e i drink sorseggiati con calma, le terrazze affollate ma solo vagamente rumorose, i tavoli dei ristoranti che sparpagliavano i loro clienti lungo i vicoli e le scalinate, le luci delle strade che accendevano dettagli e illuminavano superbe architetture. Tutto ha fatto sì che restassi a bocca aperta di fronte alla visione notturna di questa città molto più di quanto mi sarei aspettata.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Anche di giorno Split è sorprendente. Dal basso, dall’alto, da vicino e da lontano.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Oltre alle incredibili vestigia romane, l’architettura della città è ricca di evidenti segni dei quattro secoli di dominazione veneziana 

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Il più importante edificio religioso è la Cattedrale di San Domnio, che sorge su quello che un tempo fu il mausoleo dell’imperatore Diocleziano e divenne cattedrale verso la metà del VII secolo, all’epoca delle persecuzioni contro i cristiani.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
I mercati della città meritano una visita. Il mercato del pesce ha più di cent’anni ed è ancora un importantissimo luogo di ritrovo per gli abitanti di Split. Il coloratissimo Pazar, che si trova accanto al muro orientale del Palazzo di Diocleziano, è invece dedicato soprattutto alla frutta e alla verdura.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com

Ma Split è anche città di mare, una visita alle sue bellezze non può prescindere da una giornata in spiaggia. Quella di Kašjuni pur essendo molto prossima al centro si trova immersa nel verde del parco Marjan.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *