Sports

Formula E – 1° Monaco ePrix

La Formula E, il nuovo campionato della FIA che mira a rendere più dinamico il mercato delle vetture elettriche, è sbarcato sabato scorso a Monaco. 

Le strade del Principato, già allestite per accogliere il Gran Premio che vi avrà luogo dal 21 al 24 maggio prossimi, hanno visto sfrecciare, su un percorso più breve di quello classico, dei fantastici bolidi ad alimentazione completamente elettrica.

image from www.flickr.com
Il solo modello ad essere omologato per questa prima stagione è la Spark-Renault SRT 01E. Sono 40 i piloti a far parte del Drivers’ Club, tra essi troviamo ex piloti di Formula 1 come Jarno Trulli, Bruno Senna, Nelsinho Piquet, Sébastien Buemi, Nick Heidfeld, Franck Montagny, Jerôme D’Ambrosio, ma anche altri piloti provenienti da altre categorie, come Sam Bird, Stéphane Sarrazin e Nicolas Prost.

image from www.flickr.com

 

image from www.flickr.com
Il campionato, per piloti e per squadre, ha debuttato nel settembre scorso a Pechino e farà tappa in 10 città tra le più emblematiche al mondo. Questa di Monaco è la settima.

Dieci squadre, ognuna composta da due piloti, si sfideranno al volante di monoposto elettriche che possono superare i 225 km/h.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La giornata cominciata con le qualificazioni prevedeva numerose animazioni e dimostrazioni di mezzi elettrici. All’eVillage allestito sul Quai Antoine 1er trovano posto numerosi stand e attrazioni, compresi gli incontri con i piloti.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Il percorso Monegasco, modificato e abbreviato per l’occasione, continua a prevedere la zona della piscina e la curva della Rascasse.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La peculiarità di questo tipo di gare è senz’altro il diverso impatto sonoro: il rombo assordante dei motori è sostituito da un sibilo molto futuristico e il relativo silenzio che ne consegue è sfruttato per animare la gara attraverso un DJ, anzi un EJ, che sottolinea i passaggi più salienti con musiche adeguatamente ritmate. 

 


image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La gara è stata vinta da Sébastien Buemi, su eDams Renault. Autore della pole position continua a imporsi sui concorrenti dopo i 47 giri del percorso corrispondente alla parte bassa del GP di Monaco. 

Seguono sul podio i brasiliani Lucas Di Grassi (Audi Sport ABT) e Nelson Piquet Jr (NEXTEV Racing).

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
La scuderia monegasca Venturi piazza i suoi due piloti al 7° (Stéphane Sarrazin) e all’11° posto (Nick Heidfeld).  

Prossima tappa l’ePrix di Berlino il 30 maggio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *