Ville de Nice

Chiesa russa di St-Nicolas

Una prima chiesa russa fu costruita a Nizza a partire dal 1856. Si tratta della chiesa ortodossa intitolata a San Nicola e Santa Alessandra per onorare la memoria dell’imperatore Nicola I e in segno di riconoscenza alla zarina Alexandra che aveva accettato di patrocinare la sua edificazione. La chiesa fu consacrata il 12 gennaio 1860.
 
All’inizio del XX secolo si rese però necessaria l’edificazione di una chiesa più grande a causa della grande affluenza di nobili che si recavano a Nizza per evitare i rigori dell’inverno russo.
La nuova chiesa di St-Nicolas fu costruita grazie all’apporto dello zar Nicola II che commissionò la realizzazione della più grande cattedrale ortodossa russa al di fuori della Russia. Il progetto della chiesa si rifà alla Cattedrale di San Basilio sulla Piazza Rossa a Mosca, nonostante la chiesa nizzarda non sfoggi sulle cupole i colori vivaci della chiesa moscovita.

Essa sorge nel luogo dove si spense nel 1865 lo zarevic Nicolas, figlio di Alessandro II all’età di 20 anni a causa di una meningite.
Il padre acquistò il parco, rase al suolo la villa che aveva affittato per soggiornarvi e vi fece edificare una cappella in omaggio al figlio. Qui accanto fece costruire la chiesa, inaugurata nel 1912. Ad essa il santo sinodo accordò il titolo di Cattedrale, fatto unico per una chiesa fuori dalla Russia.
L’afflusso degli emigrati cacciati dalla rivoluzione e dalla guerra civile inaugurò un periodo di via intensa per la parrocchia.

Nel gennaio 2010 è stato decretato il ritorno della proprietà della cattedrale alla Federazione Russa che ne rivendicava il possesso sulla base del fatto che il terreno su cui è costruita apparteneva alla famiglia imperiale prima della rivoluzione del 1917.

9 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *