Travel

Cassis e le Calanques

Un tempo paese di pescatori di corallo, soggetto amato dai pittori fauves, Cassis è oggi un centro balneare e turistico molto raffinato, con le sue spiagge, i suoi negozi e i numerosi ristoranti. Un castello del XIII secolo sovrasta il porto, circondato da facciate color pastello, da cui partono le varie escursioni verso le Calanques.

image from farm8.staticflickr.com

image from farm3.staticflickr.com

image from farm3.staticflickr.comimage from farm6.staticflickr.com

image from farm4.staticflickr.comimage from farm8.staticflickr.comimage from farm6.staticflickr.comimage from farm8.staticflickr.com

image from farm6.staticflickr.com

image from farm8.staticflickr.comimage from farm4.staticflickr.com

image from farm3.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com
image from farm6.staticflickr.comimage from farm4.staticflickr.com

image from farm8.staticflickr.com
Sovrastata da Cap Canaille, la cui estremità occidentale, la falaise de Soubeyrannes, è una delle più alte d’Europa, dal suo porto partono a ciclo continuo escursioni verso 3, 5 o 9 diverse calanques. 

image from farm8.staticflickr.com

image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com

image from farm6.staticflickr.com
Le calanques sono visitabili per terra e per mare. Queste insenature sono antichi letti di fiumi scavati nelle scolgiere calcaree e modellati dall’erosione. La limpidezza delle loro acque è dovuta alla presenza di un’alga che, ossigenandole, le rende cristalline e trasparenti anche nei punti più profondi.

Port Miou, la più vicina, è raggiungibile a piedi dal paese.

image from farm8.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
Sormiou e Morgiou si possono visitare in auto.

image from farm6.staticflickr.com
image from farm3.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
En-Vau, con la sua splendida spiaggia, è la più lontana raggiungibile da terra, ma ve ne sono molte altre visitabili solo dal mare.

image from farm6.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.comimage from farm8.staticflickr.com

image from farm3.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm3.staticflickr.com
image from farm3.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com
image from farm8.staticflickr.com

image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm6.staticflickr.com

image from farm8.staticflickr.com
Dopo l’escursione non resta che rilassarsi al sole su una delle numerose spiagge. Ve ne sono di sabbiose, di ciottoli e anche di rocciose, frequentate quest’ultime da naturisti.
L’acqua è decisamente più fredda che dalle nostre parti sulla Côte d’Azur, ma tanto poi c’è modo di riscaldarsi con l’aperitivo tipico della zona.

(ok, per ora resta sempre il Pastis, anche se noi alla Same Beach abbiamo trovato lo Spritz e non si sa bene che evoluzioni possa avere la cosa…)

image from farm6.staticflickr.com
image from farm6.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm6.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.comimage from farm8.staticflickr.com

image from farm6.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
All’imbrunire tutto si accende e anche la luna piena ci dà il suo arrivederci.
Perché lei lo sa che quando in un posto si è stati bene, ancora prima di andarsene si progetta già di ritornarci. 

image from farm3.staticflickr.com

image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.com
image from farm4.staticflickr.comimage from farm6.staticflickr.com

image from farm3.staticflickr.com

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *