Exhibitions,  Science

Village des Sciences et de l’Innovations à Juan les Pins

In occasione della Festa della Scienza al Palais des Congrès di Antibes-Juan les Pins è stato organizzato questo week end e per il secondo anno consecutivo il Village des Sciences et de l’Innovation.
Lo scopo è quello di presentare al pubblico tutte le innovazioni sviluppate nel polo scientifico di Sophia-Antipolis in forma concreta, divulgativa e ludica.
Erano più di 60 gli stand che presentavano tematiche scientifiche e tecnologiche: prove e spiegazioni relative a r
obot, giochi, oggetti connessi, stampanti 3D, droni, c’era l’imbarazzo della scelta purché si avesse la curiosità di capirne il funzionamento e le utilizzazioni.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Animazioni, conferenze, proiezioni, atelier per i bambini, il programma dell’evento era davvero ricco e variato.

image from www.flickr.com

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
L’osservazione del cielo ha immediatamente attirato la mia attenzione. Grazie alla gentile scienziata dell’Observatoire de Nice ho anche scoperto un bellissimo programma per la simulazione dell’osservazione del cielo: Stellarium (che invito gli interessati a scaricare qui, è open source quindi gratuito)

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Marco invece ha voluto dirigersi per prima cosa al terzo piano dove erano le onde radio a farla da padrone.
Qui, tra l’altro, abbiamo trovato la ricostruzione dell’apparecchiatura con cui Marconi riuscì a trasmettere il primo segnale radio.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com

Geologia, biologia, agronomia, neurologia, matematica, informatica, le branche della scienza cui ci si poteva avvicinare da esperti o neofiti erano molteplici.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Le conferenze più interessanti cui abbiamo assistito sono state quella sul tempo, la sua misurazione e la sua percezione e quella sulla geometria digitale per la realizzazione di modelli in 3D. Entrambe condotte magistralmente, soprattutto in considerazione del fatto che trattavano temi dai risvolti matematici anche complessi.

image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
image from www.flickr.com
Qui di seguito un breve montaggio con i momenti che più hanno catturato la nostra attenzione.

 


Le animazioni prevedevano anche atelier e proiezioni di film, cui purtroppo non abbiamo fatto in tempo ad assistere.
Il programma era davvero ricchissimo.

Screen Shot 2016-10-23 at 21.46.49

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *