Travel

Cap Ferrat

Oggi vi porto a fare una passeggiata davvero speciale.
Si parte da Beaulieu-sur-mer, una cittadina poco lontana da Nizza, famosa per la sua “plage des fourmis”, per la Villa Greca “Kerylos” e per l’edificio storico “Hotel Bristol” con la sua Rotonda.

Si prende poi la strada del mare, quella che lo costeggia e che sembra quasi tuffarvicisi.
Cap Ferrat è infatti la penisola, ricoperta da una rigogliosa vegetazione mediterranea, che divide Villefranche-sur-mer da Beaulieu e culminante nel faro che indica alle navi l’ingresso alla Baie des Anges. Il suo perimetro è interamente percorso da un sentiero che rende possibile questa meravigliosa passeggiata completamente immersi nei profumi e nel silenzio.
Percorrendo la passeggiata Maurice Rouvier si arriva a Saint-Jean-Cap-Ferrat, il capoluogo dell’omonima penisola.

Ma noi proseguiamo, decidendo di percorrere anche tutto iil sentiero che circonda la Pinède, che merita però un discorso a parte.
Il profumo del mare è intensissimo; ne facciamo scorta, assieme ai colori che ci regala.

Paloma beach

Dove finisce la pineta comincia un paesaggio di rocce aguzze che ci conduce fino al faro.

Il sentiero prosegue poi sul lato della rada di Villefranche e il paesaggio cambia completamente: la costala costa si fa molto più scoscesa, corre alta e tortuosa sopra il mare che si colora di sfumature incredibili.

Ormai Villefranche-sur-mer è in vista, segno che siamo ormai prossimi a Passable e alla sua spiaggia, meta che ci siamo prefissati per riposarci finalmente al sole e rinfrescarci con un bel bagno a mare.

6 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *