Art

Cléa Lala, il filo illogico del sentimento

Cléa Lala è una designer francese che lavora prevalentemente attraverso il ricamo. Una delicatezza creata punto per punto scorre sotto la superficie delle sue opere, in cui i sentimenti si rivelano proprio nel loro essere costruiti e disfatti seguendo l’onda emotiva che affiora poi sul supporto fisico.

Le sue opere spesso non prendono una forma completa, restando solo in nuce, come un pensiero non espresso; altre volte prendono quella di parole scritte, che però trovano proprio nel loro sfilacciarsi una fluidità che vanifica il loro lato razionale.
E poi c’è il filo come trait d’union, come legame che unisce, curando anche quando resta confuso groviglio.

Si tratta sempre di messaggi sussurrati: nei suoi ricami tra il minimalista e il pop l’artista esprime una poetica delicata a tratti provocatoria e sempre leggera. Attraverso i suoi fili i sentimenti si palesano in modo sottile, si intrecciano e si insinuano in profondità tra la trama e l’ordito, anche – e soprattutto – quando restano sospesi oltre la stoffa che li trattiene.

Qui di seguito alcune sue opere (difficile selezionarle, mi piacevano tutte), ma ne trovate altre sul suo sito e sul suo profilo Instagram
Visitateli, alcuni lavori sono gif, immagini in movimento che trovano proprio in esso la loro poesia.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *