• Art,  Photography

    Lin Yung Cheng, l’estetica inconfortevole

    Lin Yung Cheng è un fotografo di Taiwan che usa il corpo femminile come materia attraverso la quale modellare le sue opere. Conosciuto con lo pseudonimo “3cm” è celebre per le immagini ipnotiche che crea giocando con le forme e…

  • Art,  Photography

    Alma Haser, la contemporaneità decostruita

    Alma Haser è un’artista tedesca che vive a Londra. Le sue opere sorprendenti sono rielaborazioni della fotografia ritrattistica: intervenendo sulla carta attraverso la piegatura, il collage e le tecniche miste la sua arte si pone a metà strada tra la fotografia…

  • Art,  Photography

    Diane Meyer, la pixelizzazione analogica della memoria

    Diane Meyer è un’artista di Los Angeles la cui ricerca sulla percezione del tempo si basa sulla rielaborazione di fotografie analogiche.La memoria e l’oblio, ciò che resta e ciò che non c’è più – nella realtà come nei nostri ricordi…

  • Art,  Photography

    Cristina Coral, il corpo incorporato

    La finezza con cui le fotografie di Cristina Coral riescono a trasformare scene apparentemente ordinarie in immagini poetiche e surreali è a tratti disarmante. Cristina ritrae soprattutto figure femminili, alla cui complessità cerca di dare forma: fissate spesso in pose…

  • Art,  Photography

    Aakaash Bali, la fotografia come narrazione

    “Per me, la fotografia è raccontare storie importanti, non importa quanto piccole siano”. Così il fotografo americano Aakaash Bali descrive la sua arte. Le sue fotografie sono liricamente narrative e intimamente pittoriche, curatissime nella composizione e nell’uso della luce. La…

  • Art,  Exhibitions,  Photography

    Alain Fleischer – L’image qui revient

    L’immagine che ritorna, il titolo suggestivo di questa esposizione ci invita da subito a trovare il movimento in ciò che per definizione sarebbe congelato in un istante cristallino: in che modo una fotografia, un’immagine fissata nel “qui ed ora” può…

  • Art,  Photography

    Stéphane Couturier al museo Fernand Léger di Biot

    È stata prolungata fino al 29 aprile l’esposizione dei lavori di Stéphane Couturier al Musée Fernand Léger di Biot. Ancora una settimana dunque per approfittare delle opere di questo “photographe plasticien” che per una strana alchimia, per un incredibile corrispondenza di…